Salta al contenuto

Contenuto

Nel territorio comunale di San Polo d'Enza è ormai a regime la modalità di raccolta, che serve i circa 6100 cittadini con il sistema "porta a porta" della frazione organica e indifferenziata con tariffazione puntuale.

Il grafico pubblicato rende evidente che il modello di raccolta, introdotto a luglio 2021, ha portato ad una netta diminuzione nella produzione di rifiuti non differenziabili, aumentando la percentuale di rifiuto riciclabile:

- anno 2020: 307 kg/ab. all'anno
- anno 2021: 184,5 kg/ab. all'anno
- anno 2022: 66 kg/ab. all'anno

“Questo risultato è stato possibile grazie all'attenzione, al rispetto e al grande impegno che molti cittadini sampolesi hanno dimostrato verso la tutela dell'ambiente – ha commentato la Vice Sindaca, Elisa Cavatorti – e, come amministrazione, oltre a ringraziare la cittadinanza, abbiamo ritenuto doveroso riconoscere un #bonus a tutte le utenze domestiche e non domestiche che hanno effettuato meno vuotature rispetto alle minime previste dal regolamento Tari. Auspichiamo così di migliorare ulteriormente i risultati ottenuti, in un'ottica di rispetto del "Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti 2022/27" che fissa l'obiettivo a 120 kg/ab. all'anno, dai sampolesi già abbondantemente raggiunto"

Il bonus, corrispondente al 50% delle vuotature minime non effettuate ma pagate, verrà riconosciuto nella seconda rata TARI alle utenze domestiche e non domestiche.


A cura di

Questa pagina è gestita da

contatti e competenze

Ultimo aggiornamento: 04-11-2023, 08:11